SANREMO 2011: IO, TU E LE (MO)ROSE ovvero: la patria si serve anche facendo la guardia a un bidone di canzonette/1

Unknown.jpeg
- A poche ore dall’inizio del Festival, ci si chiede se era il caso di associare una frivola kermesse canora alle celebrazioni per l’Unificazione: per omaggiare l’Italia unita, più che far cantare Van de Sfroos, era meglio far tacere Durnwalder. Ma gli storici sono di parere opposto: la prima opzione suggerita da Mazzini per unificare gli stati della Penisola non era un’insurrezione, bensì un Festival della Canzone Carbonara da tenersi a Milano in cinque giornate dal 18 al 22 marzo del 1848. A vincere fu beffardo inno ai fucilieri austriaci, intitolato Grazie dei fori e interpretato da una giovanissima Nilla Pizzi.
– E niente potrebbe riassumere il meglio dell’italianità come l’inossidabile Gianni Morandi, la versione umana della Cinquecento: alto un metro e mezzo, fa dieci chilometri di corsa al giorno e ha i capelli tinti con la vernice da carrozzeria.

Continue reading »

Sarà tutto vero: previsioni 2011 per fasciarci la testa prima che ce la rompa un finanziere/1

amleto.jpg
GENNAIO
Impossibile commentare il messaggio del Capo dello Stato: a causa del perdurante caos nel digitale terrestre, chi ha cercato le reti Rai alle 20.30 ha visto, a seconda delle regioni, un’asta di vasi cinesi, un cartone delle Winx o una partita dei Toronto Raptors. Nel suo augurio urbi et orbi il Papa affida l’Italia a Dio, ma Lui fa sapere che se deve salvare un paese cattolico nei guai preferisce l’Irlanda, più simpatica e meno cagacazzo. Napoli, i soldati inviati a liberare la città dai rifiuti chiedono il trasferimento in Afghanistan: «I talebani hanno tanti difetti, ma fanno la raccolta differenziata». Wikileaks, gli hacker di Assange mandano in tilt il sito di Trenitalia: finalmente si riesce ad acquistare on line un biglietto del treno. Politica, Berlusconi annuncia che il Pdl non cambierà nome («E’ inutile, tanto la polizia ha in archivio le sue impronte digitali»), ma che la maggioranza si allargherà, basterà farla indossare un paio di giorni a Giuliano Ferrara. Sintomi inquietanti fanno pensare che la prossima economia europea a crollare sarà la nostra: molti Btp a dieci anni, per rendere qualcosa ai loro proprietari, sono costretti a battere il marciapiede. Gossip, rimandato il matrimonio Clooney-Canalis: il sacerdote è stato colpito da un pianoforte piombato dal cielo.
Cultura, crollano le Terme di Caracalla, il ministro Bondi minimizza: «Per le cure termali c’è sempre Fiuggi».

Continue reading »