Monthly Archives: giugno 2007

FESTIVALBARNUM!

Quinto principio della Termodinamica: quando il termometro sale, il livello delle canzoni scende. Il senso estetico va in naftalina coi cappotti, e anche i supersnob che fanno le vacanze nell’agriturismo chic in Toscana si sorprendono a cantare sotto la doccia l’ultima scemenza a base di sole, mare e «sì señor». Nella fiduciosa attesa di un vaccino che ci immunizzi dai tormentoni estivi, indichiamo alla scienza i portatori del contagio, schedati per categoria.
LA CHICA LATINA. Pancia scolpita in vista, chiappa basculante, scapigliatura platiné (ma con due centimetri di ricrescita corvina), schizza sensualità e sebo da tutti i pori. Il suo hit estivo-tipo è una ramanzina sexy-incazzosa al solito boyfriend freddino e stronzetto stile ministro Tremonti.

Continue reading »

1998/ Hai avuto un maestro gay? scoprilo con il test di Paginatre!

Siamo Fini o finocchi? Dopo l’esternazione choc del leader di An al Maurizio Costanzo Show, l’Italia si interroga: è più urgente cacciare i gay dalle scuole o cacciare i fascisti dal Parlamento? Sofferta confessione di Gasparri, traviato alle elementari da un insegnante pervertito: «Ecco perché anche oggi parlo con il culo». Forse anche tu sei stato plagiato da un maestro culattone e non te ne sei accorto: verificalo subito con le domande preparate dai nostri esperti.
1) Che cos’è il pi greco?
A Voltati che te lo spiego
B Boh
C Il rapporto tra la circonferenza e il suo diametro

Continue reading »

Yankee go Rome! I mullah di Trastevere lanciano la fatwa contro Bush: «All’anima de li mortacci tua»

Macché no-global, la vera minaccia per George W. sono i fan di Claudio Villa: «Er capo der paese der rocckenroll non profanerà la culla der Reuccio de la melodia». Gli strateghi mettono in guardia Bush dal famigerato “Triangolo della morte”: pajata-rigatoni-coda alla vaccinara. I marines della scorta non esiteranno a fare uso di bombe al fosforo: «Sono meglio dell’Alka Seltzer». Giuliano Ferrara si offre come assaggiatore per la coppia presidenziale. Malgrado i timori, confermata la visita di Bush alla comunità di Sant’Egidio: «Lo accoglieremo in pace, – garantisce l’organizzazione – il dialogo con i fanatici sanguinari è la nostra specialità.» Blindata e presidiata, Trastevere non perde la sua pittoresca atmosfera latina: sembra Guantanamo. I tiratori scelti appostati sui tetti non sorprendono i romani: «Cos’è, la commemorazione del decennale dell’omicidio Marta Russo?» Piazza San Pietro vigilata da agenti Cia travestiti da preti: facile distinguerli da quelli veri perché non molestano i bambini. Prodi tranquillo in vista dell’incontro con Bush: «Le nostre scelte riguardo alla base di Vicenza confermano che non siamo uno stato-canaglia, ma un fedele stato-coniglio». Secondo il programma, gli americani dovrebbero andarsene sabato sera: speriamo solo che il viaggio non sia stato organizzato dallo stesso tour-operator della missione in Iraq.